UNUCI e ANPd’I insieme ancora una volta

This entry was posted by on domenica, 29 maggio, 2016 at

Amicizia e collaborazione: per  rafforzare  l’Integrazione  tra le sezioni piacentine dell’UNUCI e dell’Associazione nazionale paracadutisti d’Italia (ANPd’I) continua lo scambio  di partecipazione alle reciproche  attività messe in campo sul territorio.

In occasione del 69esimo e del 70esimo corso ANPd’I  per il conseguimento  del  brevetto di paracadutista   con  abilitazione militare l’UNUCI di Piacenza, con una propria rappresentanza, ha presenziato alla formazione degli allievi e un socio consigliere dell’UNUCI, anche paracadutista ANPd’I, ha partecipato agli aviolanci effettuati sull’aeroporto di Reggio Emilia.

A completamento dell’iniziativa il 7 maggio 2016 l’UNUCI ha ospitato nella propria sede gli amici dell’ANPd’I  per la consegna dei brevetti agli allievi che hanno  superato con successo i corsi.

La cerimonia  è iniziata con il consueto  saluto alla Bandiera  e il minuto di silenzio per  i propri  Decorati. Si è poi proceduto alla consegna agli (ormai) ex allievi  dei  brevetti , dei baschi e dei fregi  con paracadute alato  da parte dei paracadutisti dell’ANPd’I  Fabrizio Devoti  (presidente), Vincenzo Spadavecchia (consigliere e istruttore), Guerriero Dovani  (consigliere e istruttore), Luigi Pagani (basco verde veterano) e da parte  degli  Ufficiali  dell’UNUCI  Davide Cucchetti (presidente), Giuseppe Massari (vice presidente)  e Sergio Montali (consigliere e paracadutista).

A conferma dello spirito di amicizia e di integrazione esistente tra le due associazioni i presidenti  Cucchetti e Devoti si sono scambiati i rispettivi crest, gagliardetto e maglietta e hanno formulato ai  neo-brevettati i complimenti per il risultato raggiunto e gli auguri per i futuri lanci nel rispetto dei valori propri delle associazioni d’ Arma.

Non sono mancati  infine  urrà  per gli istruttori che con impegno e successo hanno portato avanti i corsi e i motti delle due associazioni: “PRO PATRIA UNITIS “  e  “PARA’-  FOLGORE“.

 

Comments are closed.