Archive for maggio, 2010

Prossima esercitazione “Giugno 2010”

Posted by on domenica, 16 maggio, 2010

Come di consueto, per l’esercitazione di Giugno è prevista la partecipazione di personale che non si dedica costantemente all’attività addestrativa. In conseguente di questo fatto, gli organizzatori dell’evento si aspettano  un  livello di preparazione, della compagine dei partecipanti, medio basso; questo, sia a livello logistico che tecnico-tattico. E’ stato dedicato tempo sia allo studio dei possibili scenari di attivazione ed in particolare alle condizioni di sicurezza generali. Tutto questo per evitare che i partecipanti poco esperti (o lontani da parecchio tempo dall’attività addestrativa) si vengano a trovare in situazioni di difficoltà superiori alle proprie capacità.

All’interno di quella ormai comunemente definita come “Palestra” sono state prese in considerazione due aree di 17 km2 cadauna. Tali aree, delimitate da coordinate di vertice di quadranti UTM 1:25000, sono state rispettivamente destinate alle operazioni del Sabato 5 e Domenica 6 giugno.

Ogni area è stata suddivisa in quadranti, riferiti al reticolo UTM 1:25000. Ad ogni quadrante (lato 1km x 1km) è stata attribuita una lettera dell’alfabeto fonetico NATO.  All’interno di queste due aree la pattuglia Incursori Pathfinder ha ideato diversi scenari di attivazione da proporre al raggruppamento dei partecipanti. Gli scenari sono stati valutati in base a differenti potenzialità d’approccio. Differenti coordinate di inserimento  su un medesimo obiettivo, generano rotte di avvicinamento più o meno complesse, questo consente all’organizzazione di modulare il livello della prova da prospettare,  in base all’unità impegnata nell’attivazione.

Il programma di attivazioni nell’area  “NORD” è stato pianificato per la giornata Sabato 5 giugno mentre quello riferito all’area “SUD” si concentra sulla giornata di Domenica 6 giugno. E’ stata anche programmata l’attività riguardante la notte a cavallo del sabato e della domenica. I programmi diurni, prevedono un numero massimo di sei  attivazioni da effettuarsi. Gli organizzatori prevedono un massimo di tre attivazioni positivamente concluse per giornata operativa. L’attività notturna (considerato la difficoltà della condizione operativa) prevede principalmente operazioni di presidio ed individuazione di posizioni. Non sono state messe in programma movimenti di pattuglie notturne.

Per il bivacco attendato è disponibile un’area limitrofa all’agriturismo di Monte Bogo. Nello stesso agriturismo è possibile prenotare il pernottamento oltre agli altri servizi offerti dalla struttura (pranzo, cena ecc.).

Claudio Bignami (charlie)

Attività addestrativo “ Autunno 2009 – primavera 2010” (Ottobre 2009 – Maggio 2010)

Posted by on domenica, 16 maggio, 2010

A partire dall’ultima esercitazione “ di massa”,  risalente allo scorso ottobre 2009, il ristretto gruppo incursori Pathfinder  ha condotto sette esercitazioni sul campo ( cadenza mensile) intervallate da briefing di pianificazione, raccolta dati e verifica del raggiungimento degli obiettivi, a cadenza settimanale-quindicinale (la maggior parte dei quali tenutisi ,per  motivi logistici, a Casalpusterlengo).

Questi appuntamenti  sono stati  concentrati soprattutto sulla  tecnica operativa, distribuita in tre principali capitoli:  “attività notturna”, “bivacco” e “attività diurna”. Nel periodo in questione sono state condotte circa 25 ore di attività tecnica notturna ( una media di tre ore circa per esercitazione) e 45 ore di attività tecnica diurna ( una media di sei ore circa per  esercitazione). L’attività di bivacco non è stata meno impegnativa della attività di pattuglia, in considerazione soprattutto delle condizioni meteo particolarmente critiche incontrate in diverse occasioni.

I progressi registrati nel livello di preparazione degli elementi di questo gruppo si concentrano soprattutto sul  migliore affinamento delle tecniche di movimento “discrete” e sulle capacità di comunicazione e coordinamento.  Il meteo della stagione trascorsa ha richiesto uno sforzo di adattamento alla condizione avversa che, alla fine, si e tradotto in una maggiore sicurezza nel proiettarsi in tali situazioni. Il miglioramento della dotazione personale è cresciuto di pari passo con la fiducia nelle proprie capacità. La preparazione fisica rimane un elemento irrinunciabile per chi intenda cimentarsi in queste esperienze.

Sono state modificate le frequenze radio operative di collegamento con il centro comando, rimpiazzando la banda 50 mhz con la 144 mhz, mentre la banda 460 mhz  per l’attività interpattuglia è stata mantenuta e potenziata con l’inserimento in dotazione di nuovi apparati radio con microfono gutturale. Le tecniche di orientamento sono state stressate quasi esclusivamente durante l’attività notturna. In queste condizioni la navigazione, pressoché strumentale, ha costituito un esperienza di elevato carattere istruttivo. Il livello tecnico degli apparati a disposizione per la visione notturna, ha consentito solo un discreto progresso nell’affinità all’uso di questo strumento. Sono previsti dei miglioramenti delle dotazioni personali. Gli apparati ottici (binocoli, telescopi, telemetri e fotocamere digitali) hanno costituito l’attrezzatura di “lavoro” durante le attività diurne.  In particolare l’impiego della fotocamera digitale ha consentito un salto di qualità nella tecnica della ricognizione e acquisizione dell’obiettivo .

La stagione estiva rappresenta un momento di rallentamento dell’attività addestrativa. Le condizioni climatiche non richiedono sforzi di adattamento e le dotazioni personali si riducono all’essenziale (meno peso, meno fatica).  Il programma addestrativo prevede, a seguito della esercitazione di giugno, la programmazione di attività in corrispondenza del principale corso d’acqua che attraversa “la Palestra”: il fiume “Trebbia”.  Prossimamente verranno comunicati dettagli relativi all’appuntamento.

 Claudio Bignami (Charlie).

Il Com.te II Reg. Genio Pontieri in visita alla nostra sede

Posted by on sabato, 8 maggio, 2010

Il Com.te del II Reggimento Genio Pontieri , Col Fabio Cornacchia, ha visitato la Sede della  Sezione Unuci di Piacenza.

Nella foto il Col.Cornacchia con Consiglieri e iscritti Unuci.

Il II Regt Genio Pontieri è cittadino onorario di Piacenza per l’aiuto e il sostegno sempre dato alla Città di Piacenza e ai piacentini.
In occasione della visita è stata ribadita la volontà di collaborazione tra l’Unione Nazionale Ufficiali in Congedo d’Italia di Piacenza e il Genio Pontieri.